www.partitoviola.it

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home

sanità italiana: vietato guarire

E-mail Stampa PDF

"C'è stato il caso di una ragazza giovanissima con linfoma non Hodgkin che con chemio e radio è andata in remissione ma la successiva ricaduta è stata molto aggressiva e le hanno proposto il trapianto di midollo che però non riesce sempre. Ha rifiutato il trapianto ed è venuta qui in piena ricaduta: si è messa a posto con la Cura Di Bella ed è uno dei 55 casi pubblicati. Si è pagata la cura ed ha presentato ricorso per farsela rimborsare, ed il giudice le ha dato la terapia. Il reparto di ematologia che l'aveva curata avendo un fallimento, non si è interessato di sapere come è guarita ma hanno fatto opposizione alla sentenza e così le hanno tolto la cura condannandola a rifondere tutto quello che aveva avuto per guarirsi. Non solo: l'hanno condannata a pagare il prezzo intero, mentre il prezzo ospedaliero era la metà. Come risultato l'hanno rovinata economicamente, per cui c'è un nuovo reato: la guarigione indebita. Se non fanno le terapie ufficiali non devono guarire".
Qui è disponibile la registrazione completa dell'intervista al Dott. Giuseppe Di Bella andata in onda su Telecolor lo scorso 15 settembre sul tema "La multiterapia nella cura dei linfomi": https://www.facebook.com/Telecolor18/videos/216759250486293

Siti ufficiali MDB: http://www.metododibella.org/it/ (medico-scientifico) e www.dibellainsieme.org (divulgativo)
Newsletter della Fondazione Di Bella:
http://metododibella.org/it/Iscriviti-alla-Newsletter.html

Canali Telegram MDB: https://t.me/METODO_DI_BELLA (italiano) e https://t.me/DI_BELLA_METHOD (english)

Gruppo Facebook MDB: https://www.facebook.com/groups/metododibellaitalia

su telegram:
https://t.me/terzomillennioanni20/17471

 

Notizie flash

euro nuova arma di distruzione di massa: Stefano Fassina spiega il perch alla direzione del PD: http://youtu.be/nECsQNZ31dY un imprenditore si suicida dopo avere ucciso due funzionari che gli negano un accredito e lo spiega con la classe media strangolata e portata alla follia (6 marzo 2013) http://www.repubblica.it/cronaca/2013/03/06/news/